Tutti gli articoli di AssoAgisco

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, riunione Snai – Agisco: creato tavolo permanente di collaborazione

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, riunione Snai – Agisco: creato tavolo permanente di collaborazione

21/05/2015 | 15:39

Scommesse, riunione Snai – Agisco: creato tavolo permanente di collaborazione

ROMA – Un “tavolo permanente” di collaborazione per rispondere alle continue richieste di un mercato delle scommesse sempre più esigente e competitivo: è quanto hanno deciso ieri il presidente di Snai S.p.A. Giorgio Sandi e il Vice Presidente Agisco Giuseppe Giove, dopo l’incontro di ieri tra i rappresentanti dei Concessionari e il loro provider. "Malgrado nei mesi precedenti fossero sorte polemiche sui servizi e sui metodi di dialogo – si legge in una nota di Agisco – l’incontro si è svolto in un clima di reciproca collaborazione e cordialità". Dalla prossima settimana "sarà operativa la collaborazione e il vice Presidente Pino Giove costituirà e dirigerà il gruppo di lavoro formato da Agisco". RED/Agipro 

www.agipronews.it | agipro@agipro.it

RASSEGNA STAMPA – GIOCO NEWS – Snai incontra Agisco e Agsi: il prossimo 27 maggio a Roma

RASSEGNA STAMPA – GIOCO NEWS – Snai incontra Agisco e Agsi: il prossimo 27 maggio a Roma

Snai incontra Agisco e Agsi: il prossimo 27 maggio a Roma

 

Agisco (Associazione Giochi e Scommesse) e Agsi (Associazione Gestori Scommesse Italia) mercoledì 27 maggio 2015 incontreranno Snai Spa, nella sede romana del concessionario, "per discutere sulle gravi problematiche della rete di raccolta delle scommesse dei gestori Snai".

Lo fanno sapere le due associazione, dopo il botta e risposta dei giorni scorsi con il concessionario di giochi, chiedendo"urgenti misure da parte di Snai per rilanciare il marchio e arginare la fuga della clientela verso altri punti vendita di gioco lecito, dove l’offerta è strutturata per soddisfare davvero le richieste del pubblico; ciò per bloccare il crollo degli incassi che ha portato le imprese dei gestori al dissesto economico e finanziario".

Snai, attraverso il suo presidente e amministratore delegato, Giorgio Sandi, aveva prontamente risposto, sottolineando di essere "pronta come sempre ad incontrare tutti coloro che hanno qualcosa da dire". 

Bisognerà, quindi, attendere l'incontro del 27 maggio per capire come andranno le cose tra le due parti e vedere se si riuscirà a trovare un punto di incontro. 

 
 

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, Sandi (Snai spa) risponde ad Agisco: “Pronti a un incontro pubblico di fronte alla stampa”

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, Sandi (Snai spa) risponde ad Agisco: “Pronti a un incontro pubblico di fronte alla stampa”

15/05/2015 | 18:01

Scommesse, Sandi (Snai spa) risponde ad Agisco: "Pronti a un incontro pubblico di fronte alla stampa"

ROMA – In relazione alla nota di Agisco, Giorgio Sandi, presidente e Ad di Snai spa, risponde attraverso una nota stampa: «Snai incontra sistematicamente i gestori appartenenti alla propria rete commerciale ed è pronta come sempre ad incontrare tutti coloro che hanno qualcosa da dire. Stiamo organizzando un incontro convention con i gestori della rete Snai e nei giorni a venire, come già anticipato per le vie brevi nel corso dei numerosi incontri, verrà inviato l’invito con i dettagli organizzativi. Non stupisce che a fronte del dinamismo di Snai esponenti di associazioni prive di reale rappresentanza cerchino di farsi paladini di un presunto ruolo di difensori di una categoria, come se non si sapessero i reali interessi dietro a queste manifestazioni. Agli esponenti di queste pseudo associazioni, sempre pronti a formulare generiche pretese e meno propensi a lavorare seriamente nel comune interesse della Rete e di Snai riconfermo la disponibilità mia personale e di Snai ad un incontro pubblico di fronte ad esponenti della stampa qualificata. A meno che l’intenzione non sia quella di "agitare le acque" per promuovere propri progetti personali e societari ed indurre  con questi artifici qualche meno avveduto operatore a dare loro fiducia». RED/Agipro 

www.agipronews.it | agipro@agipro.it

COMUNICATO STAMPA – A.GI.SCO.: LA SOFFERENZA DELLA RETE DI RACCOLTA E’ CAUSATA DAL CROLLO DELLE QUOTE DI MERCATO DI SNAI.

COMUNICATO STAMPA – A.GI.SCO.: LA SOFFERENZA DELLA RETE DI RACCOLTA E’ CAUSATA DAL CROLLO DELLE QUOTE DI MERCATO DI SNAI.

Comunicato stampa

A.GI.SCO.: LA SOFFERENZA DELLA RETE DI RACCOLTA E’ CAUSATA DAL CROLLO DELLE QUOTE DI MERCATO DI SNAI.

Stupiscono le odierne dichiarazioni del Presidente SNAI pubblicate dalla stampa.

Le imprese dei Gestori dei “Punto Snai” non rivendicano un contratto migliore, ma urgenti misure da parte di SNAI per rilanciare il marchio e arginare la fuga della clientela verso altri punti vendita di gioco lecito, dove l’offerta è strutturata per soddisfare davvero le richieste del pubblico; ciò per bloccare il crollo degli incassi che ha portato le imprese dei gestori al dissesto economico e finanziario.

E’ da tempo che chiediamo di incontrare i vertici della Società per dire la nostra al fine di invertire la tendenza all’abbandono dei nostri Negozi e far comprendere le motivazioni del crollo della quota di mercato di SNAI. Il nostro patrimonio è il cliente scommettitore, un “bene” da conservare che non può essere visto come un “usa e getta” e questa SNAI deve tornare a capire e a gestire le differenze che esistono tra una schedina al totalizzatore e una scommessa contro il banco.

La fuga della clientela è il vero problema che ci sta portando alla rovina e lo possono testimoniare tutti i Gestori SNAI – non solo quelli Associati Agisco – che ci inviano lettere di richiesta di aiuto: a tal fine invitiamo la stampa ad intervistare direttamente i Gestori SNAI per rendersi conto di persona della drammatica situazione.

L’annunciata decisione di recedere dai contratti è una soluzione estrema, ma che risponde a una logica: se il giocatore non sceglie più un Punto SNAI, SNAI può anche raddoppiare la remunerazione ma il problema non si risolve e i nostri Negozi di gioco soffrono sempre più, al punto che dall’inizio dell’anno decine di Gestori hanno chiuso i battenti e stanno cercando partner con i quali continuare l’attività e poter onorare i debiti con SNAI, debiti che restando sotto contratto con SNAI non potevano altro che aumentare.

Per tutti questi motivi Agisco auspica un fermo intervento dell’autorità Garante della Concorrenza e del Mercato al fine di censurare l’uso (o l’abuso) della posizione di supremazia contrattuale di SNAI nei confronti di piccole società alle quali non riconosce una franca ed equilibrata interlocuzione tramite le Associazioni di categoria.

Siamo comunque sempre pronti a un dibattito pubblico – anche se i numeri di SNAI e le relative quote di mercato si commentano da soli – auspicando però che serva finalmente a fornire soluzioni, non giustificazioni.

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, Agisco chiede intervento dell’Antitrust contro Snai spa: “Fuga dei clienti ci porta alla rovina”

RASSEGNA STAMPA – AGIPRONEWS – Scommesse, Agisco chiede intervento dell’Antitrust contro Snai spa: “Fuga dei clienti ci porta alla rovina”

Scommesse, Agisco chiede intervento dell’Antitrust contro Snai spa: “Fuga dei clienti ci porta alla rovina” 

ROMA – Agisco auspica un fermo intervento dell’Autorità? Garante della Concorrenza e del Mercato al fine di censurare l’uso (o l’abuso) della posizione di supremazia contrattuale di Snai nei confronti di piccole società? alle quali non riconosce una franca ed equilibrata interlocuzione tramite le Associazioni di categoria. E’ quanto sostiene Agisco, in una nota stampa nella quale si ribadisce che “Le imprese dei Gestori dei “Punto Snai” non rivendicano un contratto migliore, ma urgenti misure da parte di Snai per rilanciare il marchio e arginare la fuga della clientela verso altri punti vendita di gioco lecito, dove l’offerta e? strutturata per soddisfare davvero le richieste del pubblico; ciò? per bloccare il crollo degli incassi che ha portato le imprese dei gestori al dissesto economico e finanziario”. L’Associazione presieduta da Francesco Ginestra chiede da tempo di incontrare i vertici della Società? “per invertire la tendenza all’abbandono dei nostri Negozi e far comprendere le motivazioni del crollo della quota di mercato di Snai. Il nostro patrimonio e? il cliente scommettitore, un “bene” da conservare che non può? essere visto come un “usa e getta” e questa Snai deve tornare a capire e a gestire le differenze che esistono tra una schedina al totalizzatore e una scommessa contro il banco”.

“La fuga della clientela – afferma la nota Agisco – e? il vero problema che ci sta portando alla rovina e lo possono testimoniare tutti i gestori, non solo i nostri associati, che ci inviano lettere di richiesta di aiuto: a tal fine invitiamo la stampa ad intervistare direttamente i Gestori Snai per rendersi conto di persona della drammatica situazione. L’annunciata decisione di recedere dai contratti e? una soluzione estrema, ma che risponde a una logica: se il giocatore non sceglie piu? un Punto Snai, si puo? anche raddoppiare la remunerazione ma il problema non si risolve e i nostri Negozi di gioco soffrono sempre più?, al punto che dall’inizio dell’anno decine di Gestori hanno chiuso i battenti e stanno cercando partner con i quali continuare l’attivita? e poter onorare i debiti con Snai. Debiti che – restando sotto contratto con Snai – non potevano altro che aumentare”. L’associazione si dice comunque disponibile a un “dibattito pubblico” auspicando che serva finalmente “a fornire soluzioni, non giustificazioni”.  NT/Agipro

www.agipronews.it | agipro@agipro.it